Cause della sclerosi multipla

Tempo di lettura 6 min

Le cause e i meccanismi che scatenano la sclerosi multipla (SM) sono tuttora oggetto di studio. È tuttavia accertato che, a determinare la perdita di mielina, vi sia un’alterata risposta del sistema immunitario che attacca le cellule del sistema nervoso centrale scambiandole per agenti estranei. Questo determina poi il verificarsi dei molti sintomi e manifestazioni cliniche tipiche della patologia. La ricerca suggerisce che, alla base di questa reazione autoimmune, concorrano diversi fattori genetici, ambientali e infettivi.

Cause della sclerosi multipla: genetica

La sclerosi multipla non è una malattia ereditaria in senso stretto. Questo significa che non necessariamente viene tramessa dai genitori ai figli. Tuttavia, molti studi hanno evidenziato la presenza di una certa predisposizione genetica. Avere un parente di primo grado (genitore, fratello o sorella) affetto da SM, aumenta il rischio di sviluppare la patologia del 3-5%; nel caso dei gemelli omozigoti, ossia individui che condividono il medesimo corredo genetico, la probabilità sale al 30%.

Attualmente, grazie all’uso di tecnologie sempre più sofisticate per lo studio del genoma umano, sono stati identificati circa 200 geni che potrebbero essere implicati nello sviluppo della sclerosi multipla. Queste alterazioni genetiche potrebbero avere un ruolo importante per lo sviluppo della malattia, ma la ricerca è tuttora in corso per comprendere il loro peso nell’eziopatogenesi della malattia.

È stato riscontrato che i geni con variazioni alleliche nei soggetti affetti da sclerosi multipla sono più di 10 e si trovano nei cromosomi 5, 6, 7.
- Lo HLA-DR15 è il gene più conosciuto per il suo coinvolgimento nella SM. Questo gene si trova sul cromosoma 6 e codifica per il gruppo proteico HLA (Human Leukocyte Antigen), proteine di superficie cellulare coinvolte nella regolazione del sistema immunitario. In particolare, il loro ruolo consiste nel riconoscimento di agenti patogeni che entrano nel nostro organismo (ad esempio frammenti di proteine di batteri, virus, cellule dell’organismo) e nella presentazione di questi ai linfociti T del sistema immunitario, che provvederanno all’eliminazione. Le proteine del sistema HLA hanno anche il ruolo di intervenire nelle reazioni di difesa per l’organismo in caso di infezioni.

Anche altri geni sono stati trattati in studi recenti sulla genetica della sclerosi multipla.
- IL7R è un altro gene implicato nella sclerosi multipla. Codifica per una proteina localizzata sulla superficie dei linfociti T.
- IL2RA codifica per un recettore localizzato sulla membrana cellulare di linfociti attivi nella risposta immunitaria.
- TNFR1 codifica per una proteina regolatrice dei processi infiammatori all’interno della cellula.
- BAFF codifica per un attivatore dei linfociti B.
- CYP2R1 codifica per una proteina che ha un ruolo nella attivazione della vitamina D.

Cause della sclerosi multipla: i fattori ambientali

Tra i fattori di rischio della sclerosi multipla giocano un ruolo significativo alcuni fattori ambientali. In particolare, si riscontra una maggiore frequenza della malattia tra le popolazioni di origine caucasica, che vivono in zone a clima temperato. Anche la latitudine sembra rappresentare un fattore di rischio: la lontananza dall’equatore aumenta la probabilità di ammalarsi. La ragione è da ricondursi a una minore esposizione solare, alla quale consegue una più bassa produzione di vitamina D. Questa vitamina, prodotta naturalmente dall’organismo quando è esposto alla luce diretta del sole, sembra svolgere un’azione protettiva sul sistema immunitario, prevenendo molte malattie immunomediate. Anche il fumo potrebbe avere un peso importante tra i fattori di rischio della sclerosi multipla. Le statistiche mostrano che, tra i fumatori, l’incidenza della SM è quasi doppia rispetto alla popolazione dei non fumatori; il fumo è inoltre associato a forme più gravi della malattia e a una più rapida progressione. Diversi studi hanno poi dimostrato che l’obesità, soprattutto nell’infanzia, nell’adolescenza e nella prima età adulta, è correlata a un maggior rischio di sviluppare la SM e quindi è tra le possibili cause scatenanti della sclerosi multipla.

Cause della sclerosi multipla: i fattori infettivi

Alcune ricerche suggeriscono che la pregressa esposizione a particolari agenti infettivi (virus, batteri e altri microorganismi), soprattutto durante i primi anni di vita, possa rappresentare un fattore di rischio per lo sviluppo della sclerosi multipla. Tra i fattori infettivi attualmente oggetto di studio, si ricordano il morbillo, il cimurro canino, l’herpes virus umano di tipo 6 (l’agente eziologico della “sesta malattia”) e la polmonite da Clamidia. I maggiori riscontri si sono tuttavia registrati per il virus di Epstein-Barr (EBV), responsabile della mononucleosi infettiva. In ogni caso, non vi sono ancora evidenze conclusive sul ruolo causale delle infezioni nell’insorgenza della sclerosi multipla.

Cause della sclerosi multipla: gli altri fattori di rischio

Oltre ai già citati fattori genetici, ambientali e infettivi, si ritiene esistano ulteriori condizioni specifiche che concorrano alla patogenesi della SM.

Tra questi fattori di rischio della sclerosi multipla, si ricorda il sesso femminile (rispetto alla popolazione maschile, le donne hanno una probabilità fino a 3 volte maggiore di sviluppare la malattia) e l’età: tipicamente, l’esordio della SM è tra i 15 e i 50 anni, con un picco di incidenza tra i 20 e i 30 anni.

GZIT.MS.19.09.0222


Condividi:

Se hai bisogno di chiarire qualche termine puoi consultare la nostra sezione GLOSSARIO, ricca di tante parole che ti aiuteranno a comprendere meglio la patologia.


Ti potrebbe interessare anche

Esordio della SM

Esploriamo insieme i sintomi più comuni che possono manifestarsi all’esordio della patologia e quali sono le figure corrette a cui rivolgersi in questa prima fase.

Tipologie di trattamento della SM

Scopri i vari aspetti da prendere in considerazione in fatto di trattamenti per la sclerosi multipla, nonché le diverse opzioni disponibili.

Sintomi della SM

In questa sezione troverai tutte le informazioni utili di supporto per aiutarti a gestire i sintomi della sclerosi multipla e ridurre il loro impatto sulla tua vita quotidiana.

Sono in Movimento è un progetto di Sanofi dedicato alle persone con Sclerosi Multipla e ai loro caregiver.
Sono in Movimento è conoscere la patologia e i consigli per migliorare la qualità della propria vita.

CODICE MAT-IT-2201635